I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

 Scuola Primaria Bruno Bersani

 La scuola Bersani è situata al centro del paese di Albareto. 
Circa 25 anni fa è stata ampliata per rispondere alle esigenze di una frazione in rapido sviluppo urbanistico e demografico. 
Nonostante sia un edificio stile “primi 900” si presenta come una costruzione accogliente
Ci sono tre refettori, l’aula di informatica, di pittura, di scienze e la biblioteca.

Nell’anno scolastico 2007/2008 il Comune di Modena ha realizzato la costruzione della nostra palestra, sorta all’interno del grande cortile scolastico.
La struttura si presenta su due piani: a piano terra c'è la palestra, mentre al secondo piano ci sono  i nuovi laboratori di  informatica,  pittura e  scienze.

 

 

 


  Scuola Primaria Antonio Gramsci

La scuola primaria Gramsci è sorta nel 1978 in una zona della città di Modena chiamata Crocetta, un’area fortemente urbanizzata e in continua espansione. La zona comprende sia centri residenziali di recente costruzione, come il centro Torrenova, sia costruzioni popolari. La maggior parte dei residenti svolge lavoro dipendente e questo ha definito una forte richiesta di scuola a tempo pieno, tipologia che caratterizza da sempre la nostra scuola.

Internamente alla scuola ci sono 20 aule e un ampio spazio per la mensa; inoltre è dotata di laboratori per le attività didattiche: laboratorio di scienze, di informatica, di immagine e una fornita biblioteca ad uso degli alunni.

L’edificio scolastico è circondato da un’ampia area cortiliva che permette agli alunni delle varie classi di avere un proprio spazio per i momenti ricreativi. Possiede, inoltre, una propria palestra ben strutturata e organizzata con tutti gli attrezzi necessari allo svolgimento delle attività motorie.

 


 Scuola Primaria e infanzia "Collodi"

Primaria

La nostra scuola, situata in prossimità della via Nonantolana ed adiacente al Parco XXII Aprile, è sorta intorno agli anni 50 nella prima periferia del quartiere Crocetta.
E’ uno dei primi edifici scolastici costruiti a Modena nel dopoguerra, il progetto è stato realizzato dall’architetto Alberto Maria Pucci per volontà del sindaco Alfeo Corassori.
La scuola è dotata di spazi dedicati alle attività didattiche di informatica, di immagine e una fornita biblioteca ad uso degli alunni.
 
L’edificio scolastico è circondato da un ampio  cortile recentemente rinnovato, che permette agli alunni delle varie classi di avere un proprio spazio per i momenti ricreativi. Possiede inoltre una palestra interna, in cui svolgono l’attività sportiva i più piccoli mentre i più grandi usufruiscono della palestra situata presso la polisportiva “Villa D’Oro”, le attività motorie si svolgono avvalendosi della presenza di un esperto.

Questa zona è in continua evoluzione sia dal punto di vista urbanistico che demografico.

 Infanzia

La scuola dell’infanzia, collegata con l’asilo nido e in raccordo pedagogico con la scuola primaria, è inclusa a pieno titolo nel sistema scolastico di base e si colloca all’interno del percorso formativo.
Essa concorre all’educazione armonica ed integrale dei bambini e delle bambine ed esplica il proprio compito attuando linee curricolari, libere da rigidità disciplinari e volte al conseguimento di obiettivi generali del percorso formativo per lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, delle competenze e della cittadinanza.
E’ una scuola:
-         centrata sull’acquisizione di competenze
-         che valorizza tutte le forme di intelligenza e tutte le dimensioni della personalità infantile
-         che cerca di ridurre le situazioni di svantaggio socio-culturale con interventi adeguati.
E’ in grado di stabilire relazioni coerenti con la scuola primaria e fornisce i primi strumenti di organizzazione dell’esperienza, anche mediante  “la documentazione come processo che produce tracce, memoria e riflessione, che rende visibili le modalità e i percorsi di formazione e che permette di valutare i progressi di apprendimento individuali e di gruppo”.
Coerentemente con i principi che caratterizzano l’identità istituzionale della Scuola dell’Infanzia e con i piani relativi alle attività educative concordate, la progettazione della scuola Collodi privilegia gli aspetti di accoglienza, benessere, integrazione e l’acquisizione degli alfabeti del vivere, del pensare, del comunicare, valorizzando gli elementi del tempo vissuto, dello spazio relazionale e del gioco.
la scuola dell’infanzia sperimenta con libertà la propria organizzazione, la formazione dei gruppi, delle sezioni e le attività di intersezione, a seconda delle scelte pedagogiche, dell’età e della numerosità dei bambini e delle risorse umane e ambientali delle quali può disporre”.
La compresenza delle insegnanti nell’orario antimeridiano permette di svolgere percorsi individuali, allo scopo di valorizzare e sviluppare le abilità dei singoli, e percorsi di attività di piccolo/medio gruppo per favorire il dialogo, il confronto, la cooperazione nella costruzione della conoscenza.
Le scuole dell’infanzia Collodi e Madonnina offrono un tempo scuola di 40 ore settimanali, per un totale di 1400 ore annue

 

 


Plesso "G. Marconi" - scuola secondaria di I grado

Le Aule

Corsi_in_aula_01Tutte le aule sono insonorizzate, spaziose e luminose, dotate di ampie finestre che consentono un’illuminazione naturale diffusa. All’interno troviamo una dotazione standard formata da: banchi e sedie, scaffalatura a vista, un armadietto in legno e uno in metallo più alto e capiente, appendiabiti ad asta attaccato alla parete, lavagna tradizionale e lavagna lim collegata a un PC connesso a internet, postazione docente, tende oscuranti e contenitori per la raccolta differenziata. Le aule si prestano ad ospitare varie attività didattiche: lezione ordinaria, lavoro in piccolo gruppo, approfondimenti e laboratori disciplinari attraverso l’uso di strumentazione elettronica portatile, lezioni pomeridiane dell’indirizzo musicale.
Tutte le aule sono arredate con un mobilio recente e funzionale e, come in tutti gli altri ambienti della scuola, in esse è possibile la connessione wifi.


Plesso "Madonnina" - Scuola dell'Infanzia

 

La scuola dell’infanzia “Madonnina”, che in un primo momento era ubicata nel quartiere “Madonnina”, è stata trasferita nel quartiere “Sacca” precisamente in Via Anderlini, all’inizio del 2000.

Questa realtà è in costante urbanizzazione facendo parte del progetto di riqualificazione del quartiere.

La struttura è collocata su due piani poiché l’edificio è una ex scuola elementare, con un modulo orario di 40 ore settimanali.

Internamente alla scuola ci sono 3 sezioni, una piccola palestra, un atelier, 3 bagni e uno spazio mensa.

 

Lo stabile dispone di uno spazio vede strutturato che i bambini possono utilizzare nei momenti ricreativi.

Alunni: 60

Sezioni 3

Collaboratori 2 di cui uno part time

Docente referente plesso: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dove siamo

 

LA SCUOLA PRIMARIA “ ANNA FRANK/MARCONI “

La scuola primaria “Anna Frank/ Marconi situata al confine tra il quartiere Madonnina e il quartiere Sacca,  è attualmente composta da cinque classi 1^,2^,3^  4^ 5^ , è collocata nello stesso edificio della scuola secondaria di primo grado “Marconi”, in Via  Mario Pucci . Lo stabile è stato inaugurato il 18/09/2010 l’edificio sostituisce la vecchia sede della scuola “Marconi”  situata in Via Nonantolana. Accoglie oltre 600 studenti di scuola secondaria di primo grado e 130 bambini di scuola primaria e  si sviluppa su  tre piani.

La scuola primaria occupa il primo piano dell’edificio.

  • Le aule sono cinque destinate alle classi, un laboratorio di informatica e una piccola aula insegnanti spesso utilizzata come aula  per sostegno e potenziamento.
  • La palestra PALAMADIBA situata all’interno della scuola secondaria è stata terminata ed inaugurata il 14 Dicembre 2013, è utilizzata sia  dagli alunni della scuola media, che da quelli della scuola primaria ma solo in orario pomeridiano.
  • Il plesso “A. Frank/Marconi”, come tutte la altre scuole del circolo, funziona a tempo pieno, dal lunedì al venerdì per complessive 40 ore settimanali: 30 di lezioni e 10 di mensa e ricreazione.
  • Per tutta la durata dell’anno è attivo il servizio di pre-scuola, affidato alla collaboratrice scolastica, dalle 7.30 alle 8.25.

 

L’orario scolastico è così suddiviso:

7.30-8.25       pre-scuola

8.25               ingresso alunni

8.30-10.30    attività didattiche

10.30-10.50  ricreazione

10.50-12.30  attività didattiche

12.30-14.30  pranzo e siesta

14.30-16.30  attività didattiche

Le attività didattiche pomeridiane sono precedute dalla siesta un momento di ricreazione e gioco (solo per gli alunni che usufruiscono del servizio mensa) , che ha un forte valore educativo  e aiuta a consolidare i rapporti interpersonali .

Si opera pertanto  per :

  • riconoscere le differenze
  • differenziare la proposta formativa
  • valorizzare le molteplici risorse presenti sul territorio
  • offrire uguali opportunità educative

 

L’offerta educativa e formativa tiene conto delle esigenze e delle necessità del singolo alunno nel rispetto dei ritmi e dei modi di apprendere di ciascuno.

I criteri della pratica educativa sono:

  • rispetto dell’unità psico-fisica del bambino
  • centralità educativa della corporeità del bambino
  • coerenza nel vivere i valori
  • atteggiamento di ricerca
  • educazione all’impegno e al senso di responsabilità
  • promozione della cooperazione

Le attività educative e didattiche sono finalizzate a garantire a tutti gli alunni le opportunità formative necessarie per poter raggiungere risultati finali coerenti con il progetto educativo messo a punto dalla scuola. . L’identità formativa si basa su di un processo educativo che esige costantemente uno sviluppo armonico di tutte le dimensioni della persona; a tal fine è indispensabile che tutte le capacità di un individuo siano sollecitate e tutte le sue potenzialità valorizzate. Uno strumento attraverso il quale il 10° circolo vuole garantire uno sviluppo equilibrato ed armonico a ciascun bambino è la continuità, in quanto non si possono non prendere in considerazione le esperienze pregresse e tutti i fattori che interagiscono nel fattore di crescita del singolo alunno. È rispettata sia una continuità di tipo verticale, tra la scuola dell’infanzia e la scuola secondaria di primo grado, che una continuità di tipo orizzontale che valorizza tutti i contesti di vita quotidiana del bambino (scuola, famiglia, territorio).

Altri due punti di forza del circolo sono l’accoglienza e l’integrazione. Per favorire l’accoglienza degli alunni neo-iscritti e delle loro famiglie si organizzano attività come: incontri con i genitori per la presentazione del piano dell’offerta formativa, visita alle classi prime (i bambini delle scuole dell’infanzia del bacino d’utenza, accompagnati dagli insegnanti visitano le classi prime delle relative scuole primarie), un incontro di accoglienza, a scuola, in cui i bambini accompagnati dai genitori conoscono insegnanti e spazi scolastici prima dell’inizio delle attività, orario ridotto nei primi giorni di scuola, colloqui individuali  con i genitori.

L’integrazione è rivolta sia agli alunni diversamente abili, per i quali la scuola predispone attività che valorizzano relazioni affettive, sociali e culturali al fine di creare un clima sociale positivo, consentendo il pieno sviluppo delle potenzialità di ognuno, che agli alunni stranieri per i quali si realizzano iniziative capaci di ridurre la percezione di sé come minoranza creando un clima di accoglienza che focalizzi l’apprendimento della lingua italiana, mantenendo però viva la cultura del proprio paese d’origine, favorendo così una piena integrazione.